Spianatoia e 'ransagnolo' di casa mia

sabato 8 dicembre 2012

Tortellini al prosciutto,mortadella e lombo di maiale



L'atmosfera di Modena a fine autunno,il cadere silenzioso delle ultime foglie gialle ,la trattoria "Da Ermes"ed un piatto  di tortellini in brodo di cappone cosi' gustoso  e caldo da colorire di un rossore diffuso, le guance di tutti i presenti ...ma  anche l'avvicinarsi delle Festivita'...ci hanno dato la spinta a dedicare  un intero  e piacevolissimo pomeriggio ,a realizzare "i nostri tortellini".Quando ero piccola,aspettavamo Amelia,la cugina di mio padre,che nella settimana prima di Natale veniva sempre a casa nostra,con il suo personale e raro tritacarne,a fare i "cappelletti".Cosi' li chiamava lei,cuoca sopraffina che lavorava presso una famiglia "bene"di Roma.E con lei ho imparato a dare forma al "cappelletto". Ogni  suo gesto diventava un rito e guai se non veniva fatto  tutto alla perfezione come diceva .La sfoglia non si doveva asciugare,cosi' la copriva  con una tovaglia,altrimenti  i cappelletti non si potevano chiudere perfettamente.La carne doveva essere passata con il suo "aggeggio" di ferro,che  a  me sembrava una specie di trampoliere.Lo vendevano solo a Roma ed io mi ero fatta l'idea che  possedere uno strumento del genere era un privilegio di pochi,tanto che appena adulta le chiesi  di comprarmelo,proprio in quel negozio che solo lei conosceva....ed ancora e' tra gli attrezzi della mia cucina al quale sono piu' affezionata.In effetti per fare il ripieno dei tortellini e' veramente l'ideale,perche' riesce a passare le carni molto finemente,senza pero' renderle un pate',come fa incece il mixer moderno.Per ammorbidire l'impasto, se non aveva il midollo di bue ,usava un pochina di ricotta.Pur ricordando la nostra  cugina  Amelia,per questa volta, non abbiamo seguito la sua ricetta ,ma  quella tradizionale dei tortellini di Bologna... quella classica che e' stata depositata il 7 dicembre 1974 con atto notarile, presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna dalla Dotta Confraternita del Tortellino e dalla Delegazione di Bologna della Accademia Italiana della Cucina. Per noi le dosi erano eccessive, cosi' le abbiamo adeguate al nostro fabbisogno.

INGREDIENTI

Per il ripieno:
- 100 gr. di lombo di maiale
- 100 gr. di prosciutto crudo
- 100 gr. di vera mortadella di Bologna
- 150 gr di formaggio Parmigiano Reggiano
- 1 uovo - 1 noce moscata

Per la sfoglia:
-farina 0
-5 uova
-sale q.b.
-un filo d'olio 

Preparare il ripieno il giorno prima .Far insaporire  in un po' di burro (e olio) il lombo di maiale con aglio,rosmarino,sale , pepe e farlo cuocere lentamente.Tritarlo poi  finemente insieme al prosciutto crudo  e la mortadella.Aggiungere l'uovo,il parmigiano e la noce moscata.Amalgamare bene e lasciare riposare.



Preparare la sfoglia.(Non so indicare con precisione la quantita' della farina,perche' io la faccio 'ad occhio'.La aggiungo piano piano,regolandomi con la consistenza della pasta che in questo caso deve venire molto elastica.)Questa volta l'ha spianata Tonino,che mi ha permesso cosi' di fare le foto.




Ritagliare dei piccoli quadrati,sui quali depositare una piccola quantita' di ripieno (Si possono fare anche con la forma tonda ritagliandoli con un bicchierino rovesciato)

Piegare il quadrato  dandogli la forma di triangolo.Chiudere le estremita',per non fare uscire il ripieno.


Chiudere ad anello le due estremita' del triangolo e dargli la forma del tortellino









20 commenti:

  1. bentornata Antonella
    con una ricetta della tradizione assolutamente perfetta e che sa davvero di festa in famiglia!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  2. dai!! sembra di essere nella cucina di mia madre la mattina di Natale! Anche noi li facciamo proprio così!! Li chiamiamo anche noi cappelletti e siccome sono molto laboriosi li facciamo solo a Natale e Capodanno! Riesci a immaginare quanto sono impaziente di farli e di mangiarli??? Che bontà!! un bacio Marina

    RispondiElimina
  3. buoni!!! mi fai venire la tentazione di provare....saranno 20 anni che non li faccio e non avevo più la ricetta originale... grazie!
    (c'è un motivo se non l'ho più fatti:li feci per Natale per 16 persone...mi levai la voglia...)

    RispondiElimina
  4. Devono essere una bontà i tuoi tortellini cara Antonella!!
    Buona domenica!!

    RispondiElimina
  5. Che bontà i tuoi tortellini!
    Complimenti
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  6. cavolo che storia!conosco quelle braccia e quelle dita che chiudono con grande maestria questi tortellini che mi fan venire la bava alla bocca...magari un giorno riesco ad mangiarli in vostra compagnia. :-) baci e brava tu e bravo Michele

    RispondiElimina
  7. Cara Antonella, sono meravigliosi i tuoi tortellini!! Io li faccio un po' meno ricchi di formaggio, prosciutto e mortadella ma per Natale mi piacerebbe provare la vera ricetta! Un abbraccio e Buone Feste!!

    RispondiElimina
  8. Bravissima, ti sono riusciti benissimo, in questi giorni di festa, qui a Bologna saranno il piatto immancabile sulle tavole un po' di tutti.
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  9. Proprio così come li abbiamo sempre fatti noi in casa. E questo sarà il primo anno che non si faranno. Ci sono altri problemi e mamma, 93enne, si stancherebbe troppo. Assaggio i tuoi e mi consolo!

    RispondiElimina
  10. Bravissima!Su questo gustoso piatto ti lascio i miei auguri x un Natale felice e sereno con la tua famiglia. Un grande abbraccio!

    RispondiElimina
  11. ✿✿¸.•♪
    Essa receita é deliciosa.

    º° ✿✿¸.•♪
    "O segredo do Natal está dentro da gente, reflita e viva-o intensamente."

    (⁀‵⁀,) ✫✫✫
    .`⋎´✫✫¸.•°*”˜˜”*°•.✫
    ✫¸.•°*”˜˜”*°•.✫✫
    .•°*”˜˜”*°•.✫✫✫ MERRY CHRISTMAS!

    Boa sexta-feira!
    Bom fim de semana!
    Beijinhos do Brasil.
    ¸.•°♡⊱╮╮

    RispondiElimina


  12. ¸.•°☆⊱彡
    HAPPY NEW YEAR!!!!

    ╔═════════ ೋღღೋ ══════╗
    ೋ ~~ FELIZ ANO 2013~~ ೋ
    ╚═════════ ೋღღೋ ══════╝

    RispondiElimina
  13. Ciao Vera.....ti ricordi di me? Quanto mi piacerebbe incontrarti insieme alle altre amiche con le quali abbiamo condiviso un bel weekend a Tivoli. Vedo che la passione per la cucina non muore mai, e il tuo blog lo trovo interessante.Spero tu stia bene e ti auguro un buon anno nuovo!Baci

    RispondiElimina
  14. Ben ritrovata Antonella! Complimenti per i tortellini. Ti auguro una serena giornata e buona Epifania ♥

    RispondiElimina
  15. complimenti un gran lavoro ma penso che la soddisfazione di farli da se è il massimo, auguri di buon anno

    RispondiElimina
  16. Bravissima, un gran lavoro, ma che soddisfazione, complimenti Antonella!!!!

    RispondiElimina
  17. Luca ed io ne abbiamo preparati tantissimi per Natale, ben 10 uova, abbiamo lavorato un intero pomeriggio, ma ne è valsa la pena perchè erano buonissimi e ne sono rimasti tutti soddisfatti.
    Un bacione e ancora auguri di Buon Anno!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  18. Grazie della visita Antonella!! Ti faccio i miei più cari auguri per un sereno 2013!!

    RispondiElimina
  19. Buon Anno carissima!!
    Un abbraccio forte!!
    baci!

    RispondiElimina
  20. buonissimi e sei veramente brava!!
    se ti va passa a trovarmi è iniziato il mio nuovo contest

    RispondiElimina