Spianatoia e 'ransagnolo' di casa mia

venerdì 30 aprile 2010

Kefir,benessere e bontà!



Il kefir di latte è cremoso,assomiglia allo yogurt e si produce aggiungendo il latte di qualsiasi genere ai granuli  che lo fermenteranno in 24 ore.  Più passa il tempo e più la bevanda diventerà densa, ma aumenterà anche l’acidità.La bevanda ottenuta va conservata in frigo mentre i granuli che devono fermentare nel latte vanno tenuti a temperatura ambiente, in un recipiente preferibilmente di vetro e mai di metallo.Meglio girarlo con un cucchiaio di  plastica e filtrarlo con un colino anch'esso di plastica.

Ho avuto i granuli di kefir un anno fa dalla mia amica Livia di Cascina .Io che li ho presi con un po' di scetticità,ora non potrei più farne a meno,li curo come una "creatura". Sembra che il kefir abbia tantissime buone proprietà e secondo me è vero.Io sono intollerante al latte e dallo scorso anno me ne bevo 1/2 litro al giorno ,i miei granulini eliminano il lattosio ma conservano il calcio di cui ho molto bisogno. In Russia è una bevanda molto conosciuta e bevuta da tutta la popolazione e proprio il mio Oleg,un ragazzo che io considero come un figlio,rimanendo meravigliato di trovarlo anche a casa in Italia, mi ha confermato quante siano le   sue numerose proprietà benefiche. Pensate che non lo lascio mai...me lo sono portato anche in vacanza... il kefir non è certo il rimedio per tutti i mali ma aiuta sicuramente a stare meglio :
Riequilibra la flora batterica intestinale
E'un probiotico
Potenzia il sistema immunitario
E'digeribile anche in caso di intolleranza al lattosio.
Protegge l’organismo da microbi e funghi.
Forse aiuta a ridurre il colesterolo
forse inibisce la crescita di tumori.
 Sicuramente lo conoscerete ,nel web si trovano numerose pagine dedicate al kefir,ma essendo così importante per me,vorrei condividere con voi,il metodo della sua preparazione e le numerose ricette che ci si possono realizzare:semifreddi,lievito e prodotti da forno diversi, gelato,formaggi,bibite,torte.......

INGREDIENTI
Latte(intero,parzialmente scremato,soia,capra...)
granuli di kefir
 Innanzitutto bisogna procurarsi i granuli di kefir(la cosa più difficile, perchè non si trovano facilmente come i fermenti dello yogurt)

  Metterli in un recipiente di vetro ben pulito 
Coprirli con il latte e girare il tutto con un cucchiaio di plastica.
Lasciare riposare a temperatura ambiente per almeno 24 ore.Più rimane e più diventa frizzante e  acido.Se si vuole realizzare il formaggio tipo Philadelphia,bisogna lasciarlo fermo per due giorni.Coprire  con un coperchio ma non completamente,il kefir ha bisogno d'aria.
Trascorso il tempo indicato,il latte si sarà addensato,come una specie di budino ma un po' più liquido
.
Filtrarlo da un colino preferibilmente di plastica
Aiutandosi con il cucchiao far passare il composto finchè i granuli rimarrano ben evidenti e quasi asciugati
Da qui riparte tutto il  processo all'infinito,si riaggiunge il latte e così via...
E questo è il prodotto base ultimato,l'ho arricchito con il kiwi  e sesamo ma va benissimo qualsiasi altro tipo di frutta ,muesli,cereali....così  come va benissimo se bevuto semplice ,senza alcun altro ingrediente aggiunto.

41 commenti:

  1. che bella cosa e poi aiuta tantissimo mi piacerebbe trovare sti granuli,il latte di capra c'e' l'ho eccome!!!se li trovassi anche io potrei preparare tutte ste bonta' genuine..grazie per la dritta e buon week end!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao se sei in zona Torino sud (provincia) te li regalo io.
      Ne ho troppi per il nostro consumo e mi spiace buttarli.
      La mia mail è giusetta@hotmail.com

      Elimina
  2. Quella tua creatura sembra una meraviglia,che voglia di riprodurlo in casa.A quanto sembra è molto salutare e anche il gusto deve essere piacevole.Cercherò in giro e vedremo!Un bacio e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  3. Grazie Scarlett e Damiana!spero di poter postare nei prossimi giorni le ricette che si possono realizzare con il kefir oltre che berlo come bevanda.Se non lo trovate,(in commercio si trova solo la bevanda e non i grani che la producono),ci possiamo mettere d'accordo...sembra che possa viaggiare dentro una bustina di plastica e con la posta prioritaria arriva quasi subito...ha una discreta autonomia..pensate che io me lo sono portato anche in Sicilia per 15 giorni...ha sopportato di tutto...un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che non sia una buona idea spedirlo perché si può contaminare nel tragitto. Ci sono parecchi commenti online sui problemi della spedizione. L'ideale è chiederli a chi li possiede. Se abitate in zona Torino sud, io li regalo con piacere. Ciao scrivetemi a giusetta@hotmail.com

      Elimina
  4. Damiana,se vengo a Napoli ed è molto probabile,te lo porto...

    RispondiElimina
  5. scusa, forse ho capito male... quindi questi granuli non è quella "pasta" che viene presa dallo stomaco degli agnelli per fare lo yogurt? io quei "vermetti" (così li chiamavo ihihih e poi dalla foto mi sembrano proprio quelli) li ho avuti tantissime volte e tantissime volte li ho buttati perchè lo yogurt che ne viene fuori a me non piace affatto perchè mooolto acido!
    Non sapevo che si chiamasse kefir il risultato, ma, ripeto, forse ho capito male io!
    Buon 1° maggio e buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il kefir è un fungo, non è di origine animale... Almeno così dicevano le indicazioni che mi hanno fornito insieme al fungo

      Elimina
  6. Ciao Betty,non so se sono gli stessi granuli che dici tu,quelli del kefir sono costituiti da fermenti lattici e lieviti agglomerati insieme in una struttura particolare biancastra e gelatinosa che loro stessi creano . Tradizionalmente si metteva in otri di pelle e, in relazione a quanto ne veniva prelevato lo si rimpiazzava con latte fresco per cui la fermentazione avveniva continuamente. Assomigliano a dei piccoli cavolfiore,detto terra terra... più che a vermetti.La bevanda ottenuta può venire acida se la filtri dopo 24 ore,più sta lì e più lo diventa e forma un siero simile all'acqua.Dipende dai gusti,io non ce lo faccio diventare mai perchè non lo amo acido.Secondo me ha un sapore gradevolissimo oltre che a far bene,soprattutto all'intestino,è molto versatile ,lo puoi impiegare in cucina al posto dello yougurt,della panna,del latte...ottimo per fare la pasta madre.Un buon primo maggio anche a te!!!!

    RispondiElimina
  7. Pensa la mia ignoranza, credevo che yogurt e kefir fossero la stessa cosa !!! Piacerebbe sicuramente a mio marito. Buona serata!!!

    RispondiElimina
  8. Solema,non ti preoccupare anche io fino ad un anno fa non sapevo neppure che esistesse!!!Buona serata anche a te e buon weekend!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Antonella, ti ringrazio per la visita nel mio blog Dolce Mania. Non avevo mai sentito parlare di questo alimento, lo voglio assolutamente provare!
    Buon 1° maggio! ;)

    RispondiElimina
  10. EllY è stato un piacere e ti faccio tantissimi complimenti per come lo hai impostato:la versione inglese,le immagini,l'accuratezza delle informazioni.Brava!Per il kefir vale la pena provare...io mi ci trovo benissimo,è per questo che l'ho presentato nel blog...è un alimento buono quindi va condiviso.Se non lo trovi,fammi sapere.Buona serata!!!

    RispondiElimina
  11. EllY,mi sono accorta ora che abitiamo anche abbastanza vicine...

    RispondiElimina
  12. Ecco cosa preparavo alcuni anni fa pensando di preparare yogurt!!!
    Pensavo fosse la stessa cosa ( non si finisce mai d'imparare!!!!)
    Effettivamente era buono...ma lo bevevo solo io ed ad un certo punto,non ricordo neanche più come, ho smesso di farlo "crescere"

    RispondiElimina
  13. Ciao Anna,buon primo maggio!così ho trovato su internet http://kefir.ilbello.com/confronto.php Hai capito 'sto kefir????

    RispondiElimina
  14. Ciao Antonella, oggi, grazie a te, ho scoperto il tuo blog. Me lo guarderò bene.
    Complimenti.
    Buona domenica.
    Virginia

    RispondiElimina
  15. grazie Virginia,è bello trovare nuove amiche accomunate da questa passione per la cucina:oggi noi ci siamo scoperte a vicenda.Complimenti anche a te per il tuo blog!Buona serata

    RispondiElimina
  16. Molto interessante questo post, ne faro' tesoro. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  17. Carissima Antonella, il tuo kefir deve essere veramente straordinario e stupenda la marmellata di peperoncini!!! Sei bravissima e mi piace moltissimo il tuo blog! Ho scoperto anche che sei toscana come me! Ti ringrazio della gentile e gradita visita e con molto piacere ti aggiungo nella lista dei blog che seguo! Un bacio e felice domenica, a presto

    RispondiElimina
  18. Ho un ricordo legato a questi granuli, quando ero piccola mia zia li aveva, ma tanti, tantissimi e produceva kefir in grande quantità per tutta la famiglia, parenti compresi. Ci picerebbe provare a farlo anche noi, ma come dici tu la cosa difficile è riuscire a reperire i granuli, dobbiamo informarci per capire dove li si può trovare. Ma una domanda, quanti granuli occorrono? Tu ne hai solo tre? E bastano?
    Le proprietà del kefir sono indubbiamente tante ed è buona cosa prendersi cura di sè a tavola. Già noi ci prepariamo lo yogurt settimanalmente, in modo da rispettare al massimo la sua genuinità. Niente zucchero, al massimo della buona frutta fresca per accompagnarlo!
    Buona domenica
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  19. post molto interessante...mi chiedevo se usando del kefir comprato e poi aggiungendo un po' di latte lo si riproduce comunque senza trovare i granuli...naturalmente bisognerà trovare le dosi più adatte....forse ho detto una cretinata ;-)) grazie della visita e complimenti anche per la marmellata qui sotto, ciao!

    RispondiElimina
  20. Ciao Antonella lieta di conoscerti ;D.
    Grazie per il tuo commento e la tua visita.
    Il tuo blog é carinissimo e interessanti anche le tue ricette ;D. Anch'io sono rimasta a guardare per un pò la tua marmellata di peperoncini...
    Il Kefir non l'ho mai fatto, ma dev'essere ottimo.
    Buona domenica e a presto!

    RispondiElimina
  21. Grazie Luca e Sabrina,è u n piacere avervi qua.Quei tre granuli riescono a far fermentare anche 1/2 l di latte.Più granuli sono e più viene acido così sono costretta ad eliminarli e comunque è molto importante rinnovarlo,sempre per prevenire l'acidità.Anche io sono sempre alla ricerca di cibi il più possibili salutari ,non serve neppure lo zucchero e la frutta è facoltativa.Se non lo trovate e volete provare,fatemi sapere...posso provare a spedirlo.A me dispiace buttarlo ma se non si elimina diventa veramente ingestibile.Grazie ancora della vostra visita e di seguire il mio blog "smackkkk""

    RispondiElimina
  22. Il piacere di conoscerti è tutto mio, grazie di essere passata, anche il tuo blog e molto bello e vedo anche interessante.
    Ciao Alessandra

    RispondiElimina
  23. Ciao astrofiammante,grazie di avermi lasciato un commento,sarà che è da poco che sono entrata nel mondo dei blog ma mi fa un immenso piacere ricevere commenti alle mie ricette.Io non credo che sia possibile ricreare i granuli del kefir come quelli dello yougurt...mi sembra però di averlo letto da qualche parte sul web ... ma si può sempre provare.Grazie ancora e buona serata

    RispondiElimina
  24. Lady Boheme,ma quanti complimenti!!!grazie,guarda che me li prendo tutti...sono felice!Io abito nell'estremo sud della Toscana.grazie anche per avermi aggiunto ai blog che segui,ora ci seguiamo a vicenda,chissà quante buone idee mi farai venire!!!Buona serata!

    RispondiElimina
  25. grazie per la visita al mio blog, ricambio con piacere a presto

    RispondiElimina
  26. Pagnottina,grazie anche a te con tutto il cuore.Oggi ho fatto il pieno di complimenti,non ci sono abituata.La marmellata di peperoncini in effetti riscuote sempre un gran successo anche sulla tavola.E' insolita, non troppo dolce e si abbina benissimo alle carni abbastanza saporite, anche al bollito e con i formaggi è deliziosa.Ho quasi finito la mia scorta...ma qualche vasetto è rimasto...se passi dalle mie parti...uno è per te

    RispondiElimina
  27. Ciao alessandra ,il piacere è reciproco.grazie di essere passata dal mio blog e del tuo commento,spero di rivederci presto.Buona serata

    RispondiElimina
  28. Grazie Stefania,mi è molto piaciuto il tuo blog.Sei bravissima anche per la fotografia.Complimenti!Buona serata e a rivederci presto

    RispondiElimina
  29. ciao collega
    grazie di essere passata da me e benvenuta!

    RispondiElimina
  30. Ciao Antonietta,grazie anche a te,è stato un piacere scoprire il tuo blog.Spero di risentirci ,siamo anche colleghe!!!Buona serata

    RispondiElimina
  31. grazie x la visita, ho trovato il tuo blog molto interessante,vedro"di trovare questi granuli,tempo fa ho avuto quelli x lo yougurt.ciao a presto!

    RispondiElimina
  32. grazie a la Cucina di papavero ,ora ci stiamo sostenendo e spero avremo l'opportunità di conoscerci meglio!Lo sai che i papaveri sono i miei fiori preferiti,la mia casa è tappezzata da tele di papaveri....ah!ti volevo dire anche che adoro la Sicilia dove ho trscorso le vacanze la scorsa estate.Spero tanto di ritoenare a godere delle meraviglie della tua terra

    RispondiElimina
  33. Olá;
    Esplendido. Maravilhoso.
    Estou encantada com seu blog, vou te seguir.
    Vem para o BRAZIL me seguir com cozinha e gastronomia.
    www.pecadosdamesa.com.br

    RispondiElimina
  34. Obrigado por complimenti.Sono muito feliz que você achou interessante a minha blog.anche vou acompanhar com grande interesse seu, você é um cozinheiro profissional, parabéns e um abraço da Itália

    RispondiElimina
  35. Ziyaretiniz için çok teşekkür ederim. Kefir benimde çok ilgi duyduğum bir içecektir. Çok faydalı, çok yararlı olduğu için herkes tarafından kullanılmalıdır. Paylaşımınız için teşekkürler.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  36. Yorumunuz için teşekkürler. çok onu almak için memnun oldu. Üzgünüm onlar ve kendi dilinizde bilmediği bir çevirmen olmadan yazabilirsiniz ediyorum. Bu anlaşılabilir bir mesajdır umut: teşekkür bir daha, iyi günler

    RispondiElimina
  37. eh si Antonella, sono proprio gli stessi vermetti-granuli che avevo io!
    io non ce la faccio a mangiarlo.
    Per quanto rigurda gli usi bè l'ho usato doverse volte per cucinare ed è veramnete ottimo!
    grazie mille per la spiegazione che mi hai dato.
    baci.

    RispondiElimina